Angelo Pezzana

Che cos'è il progetto Archivi della Storia e della Memoria LGBTQ

Archivi della Storia e della Memoria LGBTQ ha lo scopo di rendere fruibili e accessibili, in maniera assolutamente gratuita, documenti poco conosciuti e poco diffusi o addirittura sconosciuti sia ai movimenti sia a chi si occupa di Gender Studies e Teorie Queer. I testi raccolti nell'Archivio comprendono materiali in lingua italiana e lingua straniera debitamente tradotti.

Questo sito è un luogo  per la conservazione e la divulgazione di materiali utili alla ricostruzione della Storia del Pensiero e dei movimenti delle comunità LGBTQ, aperto alla condivisione e partecipazione dei saperi. 

Archivi della Storia e della Memoria LGBTQ nasce dalla sinergia delle associazioni ArciLesbica Pisa con Omofonie e  Biblioteca "Anna Cucchi" della Casa della Donna di  Pisa e dal finanziamento di Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana) - Percorsi di Innovazione.

Il potere maschile e il potere femminile dal punto di vista dell'omoerota

Titolo traduzione: Il potere maschile e il potere femminile dal punto di vista dell'omoerota
Titolo originale: Mannerherrschaft un Frauenherrschaft vom Stadtpunkt der Homoeroten
Autore: Hanna Blumenthal
Origine: Der Eigene - ein Blatt für männliche Kultur
Tipologia: rivista
Anno pubblicazione: 1929
Edizione:
Tomo/Volume/Pagine: n°1 272 - 276 

Quale può essere l'interesse del movimento delle donne alla soluzione della questione omosessuale?

Titolo traduzione: Quale può essere l'interesse del movimento delle donne alla soluzione della questione omosessuale?
Titolo originale: Welches Interesse hat die Fraunbewegung an der Lösung des homosexuellen Problems?
Autore: A. Rüling
Origine: Jahrbuch für sexuelle Zwischenstufen
Tipologia: rivista
Anno pubblicazione: 1905
Edizione:
Tomo/Volume/Pagine: 130 - 151

Il sesso intermedio

Titolo traduzione: Il sesso intermedio
Titolo originale: The intermediate sex
Autore: Edward Carpenter
Origine:
Tipologia: saggio
Anno pubblicazione: 1906
Edizione:
Tomo/Volume/Pagine: 114 - 134 

Note: tratto da Love's coming of age [L'amore diventa maggiorenne]

Riviste dell'archivio

In questo spazio trovate le riviste

Bollettino del CLI

Negli anni '80 il movimento romano delle lesbiche coniò il termine di lesbofemminismo e dette vita al CLI (Collegamento Lesbiche Italiane), le cui fondatrici provenivano da esperienze di collettivi femministi e di gruppi di autocoscienza. Scopo del CLI era quello di approfondire l'identità lesbica e uno degli strumenti di approfondimento scelti dal collettivo fu la pubblicazione in proprio, dal dicembre del 1981, del Bollettino del CLI che nel 1991 cambiò titolo in La Bollettina la cui pubblicazione è cessata nel 2004. Il Bollettino usciva con cadenza mensile e pubblicava atti di convegni, discussioni, recensioni, poesie, vignette, appuntamenti italiani ed esteri, bibliografie e filmografie, annunci personali.
Sulla storia della rivista vedi: D. Danna, Cronache recenti di lesbiche in movimento.

Akademos. Rivista mensile di arte libera e di critica

Rivista mensile, fondata nel 1909 dal barone di origine svedese Jacques d'Andelsward-Fersen (Parigi 1880-Capri 1923)*, è stata uno dei pochi tentativi di parlare di omosessualità, in Francia, in quel periodo.
In effetti, essendo eminentemente letteraria e culturale, pochi saranno gli articoli riguardanti esplicitamente l'omosessualità. La rivista si avvarrà di collaborazioni illustri, da Colette ad Anatole France, ma verrà accolta con ostilità dalla stampa e dalla società francese.
La rivista avrà vita breve: solo un anno, poi chiuderà per difficoltà finanziarie.

* Su di lui vedi: Will H.L. Ogrinc, Frère Jacques: a shrine to love and sorreow. Jacques d’Adelswärd-Fersen (1880-1923), 2006, disponibile online all'indirizzo semgai.free.fr/doc_et_pdf/Fersen-engels.pdf